menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

L.R. 8/02 (art. 82) - Realizzazione di programmi pluriennali di edilizia residenziale agevolata

Questa sezione contiene materiali relativi all'art. 82 della Legge regionale n. 8/02, che ha istituito un "Fondo di Rotazione per la realizzazione di programmi pluriennali di edilizia residenziale agevolata", con l'obiettivo di favorire la concessione di mutui agevolati da parte del sistema bancario, con le modalità e secondo le procedure definite dai bandi pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 24 del 30 agosto 2004. In particolare:

1) Concessione di mutui agevolati per l’acquisto, come prima casa, dell’alloggio già in locazione posto in vendita da enti privati o previdenziali, compresi quelli dell’ex Ina, degli enti pubblici, nazionali e regionali, nonché delle società a partecipazione regionale, degli enti previdenziali privati, delle società assicuratrici e della comunione delle aziende unità sanitarie locali del Lazio (Gepra) il cui patrimonio immobiliare è oggetto di cartolarizzazione;

2) Assegnazione di mutui agevolati per la costruzione di alloggi a favore delle imprese di costruzioni e delle cooperative edilizie;

3) Provvidenze per l’acquisto della prima casa da parte delle famiglie di nuova costituzione.

Per informazioni sulle agevolazioni offerte dalla legge, sul suo funzionamento e sullo stato di attuazione, clicca qui.

Sviluppo Lazio, in ottemperanza a quanto previsto dal comma 9 dell’articolo citato e in accordo con alcuni referenti bancari e regionali, ha predisposto un testo di convenzione da sottoscrivere con gli Istituti di credito interessati; la convenzione definisce le modalità per l’erogazione delle risorse messe a disposizione dalla Regione Lazio. Tale testo è stato approvato dai Direttori regionali competenti con la determinazione n. 1588 del 27 aprile 2005. Con la deliberazione n. 1036 del 29 novembre 2005 la Giunta regionale ha modificato l'art. 6 della convenzione; in particolare la durata massima dei mutui, inizialmente prevista in dieci anni, è ora compresa tra un minimo di quindici e un massimo di venti anni, salva la richiesta di un periodo inferiore da parte dei soggetti interessati 

Con la determinazione n. 3832 del 30 settembre 2005 sono stati prorogati i termini per la presentazione dei documenti da parte dei soggetti ammessi nell'ambito del bando per la concessione di mutui agevolati per l’acquisto, come prima casa, degli alloggi già in locazione cartolarizzati e/o dismessi da enti privati o previdenziali. Pertanto il termine stabilito è di dodici mesi dal ricevimento della raccomandata di ammissibilità al finanziamento.

Con la determinazione n. 3833 del 30 settembre 2005 sono stati prorogati i termini per la presentazione dei documenti da parte dei soggetti ammessi nell'ambito del bando per l’acquisto della prima casa da parte delle famiglie di nuova costituzione. Pertanto il termine stabilito è di dodici mesi dal ricevimento della raccomandata di ammissibilità al finanziamento.